Loading
STREET ART AGLIANA

STREET ART AGLIANA

STREET ART AGLIANA 2016

 

Il progetto “Street Art Agliana”, promosso dal Comune di Agliana (Pistoia) con l’obiettivo di diffondere i linguaggi dell’arte contemporanea attraverso un percorso di riqualificazione urbanistica e promozione culturale della città, è arrivato alla sua seconda edizione. Il progetto, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Agliana, è stato ideato e coordinato da Keras Società Cooperativa.

Per l’edizione 2016 di Street Art Agliana l’artista Teo Moneyless Pirisi ha realizzato un importante intervento artistico che ha trasformato gli spazi della città, un progetto che ha visto come partner tecnici Il Teatro Moderno di Agliana, Aerotecnica e Fonte del Colore.   L’artista italiano, nato nel 1980 a Milano e che vive da venti anni a Lucca, è noto per il suo stile astratto e geometrico che porta sui muri di tutto il mondo, dagli Stati Uniti, Australia, Europa, America Latina, oltre che in Italia. Per il muro del magazzino comunale di Agliana, situato in Via Giorgio La Pira, Moneyless ha creato una superficie articolata in campiture cromatiche di grande ritmo e dinamismo, usando il quarto di cerchio, una delle sue linee geometriche caratteristiche, usate anche nel famoso murale romano “il Vento”, realizzato nel 2015.

Quella di Agliana è l’opera più grande realizzata da Moneyless (360 metri quadrati) e rappresenta un momento molto significativo del progetto, che ha visto come punto di partenza i percorsi educativi realizzati nelle scuole pubbliche e paritarie della città toscana. Nel progetto sono stati coinvolti oltre 200 alunni di un’età compresa fra i 3 e i 14 anni che hanno potuto sperimentare direttamente il linguaggio artistico della street art, sviluppando il pensiero critico per i ragazzi più grandi e una percezione spaziale e gestuale per i più piccoli.
Un’opera d’arte nata nel contesto di uno spazio pubblico, trasforma inevitabilmente anche la percezione che hanno le persone di quello spazio. Agliana si sta trasformando in una città estremamente sensibile all’arte e ai suoi linguaggi contemporanei. Per diffondere questa sensibilità gli esperti di Keras hanno organizzato visite guidate, laboratori e workshop nelle scuole, avvicinando gli alunni alle tecniche artistiche in maniera divertente ed esperienziale, partendo dagli esempi degli artisti ispiratori del progetto, quali Basquiat, Banksy, Haring, Obey, Ben Eine, Blu e altri writer italiani.
L’esperienza del progetto ha avuto il suo culmine nell’incontro diretto con l’artista. I ragazzi hanno potuto conoscere Moneyless di persona e “lavorarci insieme”: gli alunni della scuola paritaria Angeli Custodi infatti hanno realizzato i disegni da inserire nel progetto grafico dell’artista per il suo secondo intervento ad Agliana, su un muro del giardino della scuola. Con questi interventi di Street Art da parte dei ragazzi, la scuola diventa un luogo di esperienza artistica diretta, intimamente e collettivamente legata alla città intesa come luogo dinamico e ospitale che guarda al futuro.

Gorgo_bambini dipingono con Teo
Gorgo_Moneyless_alunni
Gorgo_Moneyless_cerchi
Gorgo_Moneyless_magazzino Agliana_2
Gorgo_Moneyless_magazzino Agliana_3
Gorgo_Moneyless_opera_scuola
Gorgo_opera Moneyless 1
Gorgo_opera Moneyless 2